Anonimo
20.06.16

Palo Mercato - News dal 'Atahotel Executive di SO, centro delle trattative più importanti

Palo Mercato - News dal 'Atahotel Executive di SO, centro delle trattative più importanti

Una volta c'era Galliani, che da Giannino metteva a segno importanti colpi di mercato, ora lo sfondo ideale per le bombe di palomercato sono le mura del Cubetto. Dopo aver assistito, qualche settimana fa, alla firma del giovane Faccin a favore dei Derrick, arriva l'acquisto che non ti aspetti! Il direttivo delle Mezze Pinte si riunisce nel triumvirato Agostini-Gobbo-Provolo (una sorta di MoggiGiraudoBettega ma meno cattivi e più alcolizzati) per trovare il colpo dell'estate che faccia sognare i tifosi. La candidatura di Davide Bettio è forte vista la sua costante presenza agli allenamenti delle Mezze Pinte per mettersi in mostra; anche il procuratore Charlie Agostini ha tentato più volte di piazzare il suo assistito Antonio Bonato, ma alla fine la scelta ricade sul presidentissimo Jerry Cava, oggetto del desiderio di molte squadre (..e per sua sfortuna solo quelle)! "Volevamo un squadra solida fisicamente” dice Andrea Agostini "e quest'anno JC è arrivato prima di me in maratona, è in formissima!". Voci di corridoio riportano anche le parole di Davide Bettio "Forse è meglio così, avrei fatto solo panchina!" Chiudiamo con le affermazioni del neo-acquisto: “Per come intendo io il gioco del palo, beh le MezzePinte sono la squadra migliore, incarnano perfettamente lo spirito del TdP! Sarà un onore avere la loro maglia con scritto JC!”. Uno solo Dubbio assale i più. Siamo sicuri che il Direttore Sportivo delle MezzePinte non abbia fatto un po’ di confusione?...il mandato era quello di trovare un’alternativa a Bettio: Davide però, non Dario!
18/06/2015

Palo Mercato - News dal 'Atahotel Executive di SO, centro delle trattative più importanti

Rivoluzione in casa SNIPERS in questo TdP 2016. Probabilmente deluso dai zero punti ottenuti nella scorsa edizione ed amareggiato da una eliminazione, che già dopo due partite era matematica, il presidente Fungenzi mette mano al portafoglio. “Ho confermato gli elementi di punta” (Carelli Sascha e Modici Angelo n.d.r. ) “per il resto ho attinto a piene mani dalla mia squadra di calcio a 11”. Nessun accenno specifico ad uno di quei colpi di mercato che ad un occhio attento non sfuggono: ossia quello di Rocco Durante. Classe 1990, due TdP alle spalle (entrambi giocati con i Chiu’ Palo per Tutti), 12 marcature, ma soprattutto un riconoscimento ambitissimo (nel 2014) come miglior giocatore esordiente (premio in passato andato a giocatori del calibro di Tombola Filippo, Falcetti Federico, Faccin Tommaso o De Marchi Alessandro). Pungolato dal nostro inviato, Pres. Fungo non si sbottona e adotta il basso profilo “…è uno dei miei tanti compagni del Brusegana, quando ho chiesto chi voleva giocare il TdP, lui si è offerto”. Getta acqua sul fuoco anche il Presidente dei ChiPaloPerTutti, Ponchia Alberto “…non ci sentiamo per nulla scippati dal cambio di casacca di Rocco, abbiamo fatto scelte tecniche diverse, auguriamo a lui ogni fortuna e sarà un piacere dovessimo incontrarlo in campo da avversario”. Sulla stessa linea anche l’interessato che si concede volentieri ai nostri microfoni spiegando che nulla si è rotto con i suoi ex compagni, anzi ringrazia i suoi ex dirigenti Alberto e Sandro per avergli fatto conoscere questo gioco ed anche avere potuto mettere in bacheca un premio individuale di tutto rispetto, ma “…il richiamo di poter giocare con i miei compagni di tutta l’annata sportiva e lo stimolo di poter aiutare la squadra a passare il primo turno per la prima volta ha avuto la meglio”. Trattativa di mercato condotta e finita a tarallucci e vino insomma: a noi piace anche così.
16/06/2015

Palo Mercato - News dal 'Atahotel Executive di SO, centro delle trattative più importanti

Qualche volto nuovo alla presentazione delle STENGHE quest’anno in versione 93.0. Il Presidente Enrico Pengo cerca di rinforzare una squadra già da tutti considerata una delle pretendenti al titolo…e per far questo è andato alla ricerca anche dell’esperienza. L’anno scorso strappò Gianluca Giacomello agli AraCheRobi, quest’anno dalla scuderia di Davide Ginz Gusso preleva, dopo qualche stagione di inattività, Jaime Ocello, classe 93 (…ed ora anche i più storditi di voi capiranno il perché del nome della squadra…e se non lo capite allora siete più storditi se possibile), passaporto Colombiano, quattro tornei all’attivo, con 5 pali segnati e nel palmares due coppe disciplina, ma purtroppo mai una volta è riuscito a superare la fase a gironi. Fa della tecnica e della capacità di saltare l’uomo nell’uno contro uno la sua forza, peccato ecceda magari in egoismo…ma talvolta per un palista questa è una dote positiva. Tutta una questione di cuore dice Enrico Pengo “Jaime, ho imparato a conoscerlo da avversario oramai da parecchi anni, è molto dotato tecnicamente e per questo lo stimo” e fin qui l’aspetto calcistico, ma poi… “negli ultimi tempi, grazie ad conoscenze comuni, abbiamo costruito un vero rapporto di amicizia ed è venuto naturale chiedergli di giocare a palo con noi”. Restio alle luci della ribalta, l’interessato preferisce non esporsi con il nostro inviato, sottraendosi alle domande di rito. Sono i suoi nuovi compagni a parlare per lui “...si è uno di poche parole, ma parlerà in campo dove farà vedere il suo valore ”
11/06/2015

Palo Mercato - News dal 'Atahotel Executive di SO, centro delle trattative più importanti

Giulio Giacomello, 13 tornei di palo alle spalle, 130 pali fatti. Una garanzia di 10 pali a torneo. E’ questo il primo grande colpo di mercato depositato in Lega dalla squadra di Mister Alberto “Momi” Ponchia. Ebbene sì, lo scioglimento degli “Ara Che Robi”, unito alla necessità della squadra di sostituire l’infortunato Alberto Gobbato hanno prodotto questo primo botto del Palo-mercato. Con i compagni di sempre Kreko-Paluello ha formato le ossature degli “Amici del Fornaio” (con i quali nel 2006 vince pure il titolo) e degli “Ara che Robi” nell’ultimo lustro. Ora accetta questa nuova sfida in solitaria. Mister Ponchia si frega le mani "abbiamo un buon impianto difensivo, subiamo sempre pochissimi pali, ci serviva qualcuno che colmasse le nostre lacune in fase offensiva...chi meglio del terzo bomber di tutti i tempi?...ed adesso non ci nascondiamo, siamo pronti per un'eventuale semifinale". Si nasconde invece il protagonista di questo affare di mercato. Nicchia un po' a farsi trovare al telefono, ma alla fine fà un preambolo che lascia aperta ad una serie di chiavi di lettura di non poco conto. "...qualcosa che farebbe scalpore come notizia c'è...ma il dato oggettivo è che l'organico degli AraCheRobi era ridotto all'osso, il d.s. dei ChiuPaloPerTutti (Sandro Mocellin nd.r.) mi ha offerto questa opportunità, mi sono sentito importante. Mi butterò anima e corpo in questa nuova avventura".... su Egy e Palu nemmeno un cenno....ognuno faccia le proprie considerazioni.
09/06/2015

Ancora nessun commento ...

TORNEO DI PALO

EDIZIONE 2020 (XXVII°)
26 giugno - 19 luglio ANNULLATA


Visitatori dal 17-6-2003

Il gioco del palo (o paletto come viene confidenzialmente chiamato dai suoi affezionati) è un gioco prettamente di EsseO. Si giocava tre contro tre su un campo da pallacanestro in cemento con le regole del calcetto con la unica differenza che al posto della porta bisogna colpire il supporto dei canestri (il palo appunto)....poi il campo è stato abbattuto...ma il gioco, il torneo e lo spirito continua a vivere ...

Ultimi commenti

Agosto 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 << <   > >>
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

OLD SPONSOR

powered by b2evolution