Anonimo
19.05.21

Protocollo COVID

PREMESSA
Sulla base di quanto contenuto nel D.L. “Riaperture”, dal 26 Aprile 2021 è tornata la possibilità di praticare gli sport di contatto a qualsiasi livello. Questo ovviamente nel rispetto di alcune regole e a patto che si sia all’interno della cosiddetta “zona gialla”.

Abbiamo quindi redatto un Protocollo (in linea con quanto fatto da altre realtà associazionistiche sportive) per il contrasto ed il contenimento della diffusione da COVID-19 nonché per fornire indicazioni di carattere generale idonee a consentire l’espletamento delle attività in sicurezza. Si ricorda che il presente Protocollo non è esaustivo né tanto meno definitivo stante il continuo mutare delle condizioni legate al contagio da COVID-19 e conseguentemente verrà modificato/integrato sulla scorta di modifiche normative e/o eventuali nuovi provvedimenti emanati dalle autorità competenti.

Aggiornamento del 29/06/2021

1. DESTINATARI E APPLICAZIONE DEL PROTOCOLLO
Il presente documento intende fornire indicazioni tecnico-organizzative e sanitarie a tutti coloro che a vario titolo prenderanno parte al “Torneo di Palo”.

2. SANIFICAZIONE E PULIZIA

La sanificazione degli attrezzi di gioco (palloni, pali, panchine, eventualmente casacche ecc ecc) dovrà avvenire prima di ogni partita ed ovviamente la pulizia degli spazi comuni verrà effettuata quotidianamente.
Sarà nostra cura stilare una check list degli interventi da fare, che verrà compilata in modo da avere una verifica della regolarità degli interventi.

3. SITO DI SVOLGIMENTO
L’intera manifestazione è pensata come attività outdoor per cui non verranno frequentati ambienti chiusi. Verranno differenziati i punti di ingresso e di uscita della struttura e dotati di dispenser di gel igienizzante. L’accesso al sito di gioco richiede che si indossi sempre la mascherina, tranne per gli atleti durante la fase di riscaldamento ed ovviamente durante le partite.
Con modalità specifiche chiunque a vario titolo entri nella struttura dovrà:
• consegnare all’organizzazione un’autocertificazione attestante lo stato di salute (tale certificazione verrà conservata per almeno 14 giorni dopo la fine del torneo);
• esser sottoposto alla misurazione della temperatura.
Nel caso in cui la temperatura sia superiore a 37.5°C, in presenza di specifici sintomi o nel caso i requisiti dell’autocertificazione non dovessero essere conformi non sarà consentito l’accesso al sito.

L’Organizzazione si impegna a:
• vigilare sul mantenimento della distanza di sicurezza e coordinerà le operazioni di ingresso di uscita;
• mettere a disposizione diversi dispenser di gel igienizzante.

4. ACCOGLIENZA ATLETI e GIUDICI
Per ogni gara saranno ammessi al terreno di gioco (zona panchine compresa) solamente i 9 tesserati per squadra, il Dirigente Responsabile/Allenatore ed ovviamente i giudici di gara. All’ingresso della struttura gli Atleti dovranno presentare la specifica autocertificazione di squadra (Allegato 1), mentre i giudici di gara dovranno sottoscrivere quella d'ingresso(Allegato 2)

5. L’ALLENATORE/DIRIGENTE
• Avrà uno spazio durante la gara a lui destinato appositamente segnato.
• Ha l’obbligo di indossare la mascherina (ad eccezione dei 50 minuti di gara) e di stazionare sempre ad almeno 1 metro di distanza dagli atleti, in qualunque momento dell’attività.

6. L’ATLETA
• Solo gli atleti e le atlete che prendano parte alla gara sono esentati dall’indossare la mascherina.
• Durante la gara o riscaldamento l’atleta dovrà informare immediatamente e senza indugi l’allenatore in merito
a qualsiasi forma di malessere fisico (sintomi febbrili, lacrimazione, produzione di muco e catarro, sensazione di fronte che scotta, mal di testa, mal di gola, colpi di tosse ripetuti, difficoltà respiratorie ecc. ecc.)
• In caso di riscontro di tali sintomi l’atleta dovrà interrompere l’attività fisica, reidratarsi e riposarsi e considerare l’attività conclusa.
• Nel sito sportivo è proibito lo scambio di oggetti personali (borracce, telefoni, bicchieri con bevande, indumenti di gioco, bottiglie ecc. ).

7. IL GIUDICE DI GARA

• Anche per gli arbitri non c’è l’obbligo di indossare la mascherina durante lo svolgimento dell’attività.
• Le eventuali procedure di riconoscimento degli atleti e dirigenti avverranno sul campo di gioco all’aperto nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro onde evitare qualunque forma di assembramento.
All’atto del riconoscimento, solo in fase di appello, gli interpellati abbasseranno momentaneamente la mascherina.

8. SPOGLIATOI E DOCCE
L’utilizzo di docce e spogliatoi è consentito. Ricordiamo che:
• Si provvederà alla sanificazione di spogliatoi e docce prima di ogni partita;
• Le finestre degli stessi rimarranno perennemente aperte;
• Sarà fatto obbligo di mantenere la distanza interpersonale di sicurezza di almeno un metro;
• I borsoni (e/o altri indumenti/effetti/accessori di uso personale) dovranno tra di loro essere posti ad una distanza di almeno un metro e portati all’esterno una volta abbandonato lo spogliatoio;
• L’accesso agli spogliatoi dovrà avvenire in modo regolato, scaglionato e controllato, al fine di evitare possibili assembramenti. L’accesso avverrà uno alla volta.

9. LA GARA

• I saluti tra atleti (e con/tra gli arbitri) saranno nel rispetto della distanza interpersonale senza strette di mano (anche se trattasi di componenti della medesima squadra).
• Lo spazio dei componenti presenti “in panchina” verrà organizzato mettendo a disposizione per ciascuna squadra 6 sedie fissate a distanza di un metro l’una dell’altra.
• In caso di infortunio/malessere dei soggetti presenti all’interno dell’impianto sono autorizzate ad intervenire in soccorso soltanto le persone che indossano mascherina. Tutti gli altri presenti dovranno rispettare il previsto distanziamento.
• Sono vietati gli abbracci di festeggiamento.

10. PRESENZA DEL PUBBLICO
Per l’eventuale presenza di pubblico si rimanda allo scrupoloso rispetto di quanto previsto dalle norme al momento in vigore, nonché alle conseguenti determinazioni delle Autorità preposte. Allo stato attuale l’accesso alla struttura verrà consentito a 200 persone a serata previa compilazione dell’autocertificazione (Allegato 2). Per la visione della partita verranno distribuite 50 sedie distanziate un metro l’una dell’altra ed ogni sera prima d’essere accatastate verranno igienizzate.

11. BAGNO
Il Bagno a disposizione del pubblico ed atleti sarà quello posto al centro della struttura degli spogliatoi. L’organizzazione provvederà alla sanificazione del bagno ogni giorno. Le finestre dello stesso saranno costantemente aperte e varrà messo a disposizione del disinfettate al fine che chiunque ,dopo l’utilizzo dei servizi, possa fare una sommaria sanificazione.

12. BAR
Nell’area antistante al Bar rimarrà l’obbligo di utilizzo della mascherina tranne nei momenti nei quali si starà mangiando o bevendo;
Verranno somministrate esclusivamente cibo confezionato o bevande in lattina o bottiglia, nel rispetto del distanziamento.
Non saranno comunque organizzate serate evento (panini onti, pizza al cubo ecc.) per evitare assembramenti.

13. COPRIFUOCO
L’intera manifestazione sarà articolata in modo tale da rispettare le indicazioni relative ad un eventuale coprifuoco. Il Calendario verrà studiato in modo tale da far concludere l’ultima partita della giornata un quarto d’ora prima dell’orario previsto dal coprifuoco, e comunque (come da prassi) si garantisce che le luci alle ore 23 verranno spente.

14. GESTIONE DEL SOGGETTO SINTOMATICO

• Nel caso in cui un individuo all’interno dell’impianto sportivo presenti uno o più dei sintomi compatibili con COVID-19 (febbre, mal di gola, tosse, anosmia, ageusia, ecc.) è prevista una procedura dedicata per minimizzare i rischi di contagio:
• In primo luogo, è bene specificare che, in presenza di personale medico della struttura, sarà̀ esso a prestare assistenza al malato e ad attuare le misure necessarie.
• Se invece non è presente alcun medico, saranno i componenti dell’organizzazione ad occuparsi di tutto.
• L’assistenza avverrà dopo essersi dotati di DPI idonei (maschera FFP2 o in assenza chirurgica, guanti e visiera/occhiali) e al malato andrà fornita una mascherina.
• Il soggetto sintomatico va quindi indirizzato in un luogo, individuato in precedenza, deputato all’isolamento temporaneo.
• A questo punto va attuata la procedura di segnalazione, richiedendo l’assistenza di un medico;
• Una volta che il soggetto avrà lasciato l’area di isolamento si provvederà ad una pulizia profonda e alla sanificazione dell’area.

Allegato 1:   autocertificazione_di_squadra-1.pdf
Allegato 2:   autocertificazione_generica.pdf

Ancora nessun commento ...

TORNEO DI PALO

EDIZIONE 2021 (XXVII°)
30 giugno - 23 luglio


Visitatori dal 17-6-2003

Il gioco del palo (o paletto come viene confidenzialmente chiamato dai suoi affezionati) è un gioco prettamente di EsseO. Si giocava tre contro tre su un campo da pallacanestro in cemento con le regole del calcetto con la unica differenza che al posto della porta bisogna colpire il supporto dei canestri (il palo appunto)....poi il campo è stato abbattuto...ma il gioco, il torneo e lo spirito continua a vivere ...

Cerca

Profilo FACEBOOK

Ottobre 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 << <   > >>
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Post per Settimana

OLD SPONSOR

open source blog tool