RATTI PAULI
4 - Faccin Filippo
1 - Faccin Tommaso
1 - Pastore Nicolò

TOFFEES
2 - Ferdin Marco
1 - Munari Nicola
2 - Ruzza Alessandro
2 - Tridello Tommaso

Match pirotecnico tra Toffees e Ratti Pauli, scontro diretto di fondamentale importanza soprattutto per questi ultimi. La partita non tradisce le attese, già dai primi minuti in campo si può ammirare un livello di qualità difficilmente raggiungibile, con le due squadre che attaccano con veemenza alla ricerca del vantaggio. Ad aprire le marcature sono i Toffees, immediatamente raggiunti dagli avversari che non possono permettersi di lasciarli scappare. Sull'1-1 inizia una battaglia fatta di botta e risposta, nessuna delle due formazioni riesce a prendere il largo e così la prima frazione termina sul punteggio di 4-4, riusltato che lascia ancora tutto aperto in vista della ripresa. Nel secondo tempo le "caramelle" riescono a trovare un doppio vantaggio per la prima volta nell'intera partita, ma i Ratti non si fanno scoraggiare e rimettono subito le cose a posto pareggiando i conti. Tutto da rifare per i Toffees quindi, che cominciano a scricchiolare dietro concedendo alcune ghiotte opportunità che però i "roditori" non riescono a capitalizzare. Nel momento di maggior difficoltà però ecco che il destino arride alle "caramelle", che segnano un palo ai limiti dell'impossibile e tornano a condurre quando ormai il tempo è agli sgoccioli. Gli ultimi minuti sono pura sofferenza per loro: l'assedio da parte dei Ratti è ormai totale ma, dopo aver fallito un paio di occasioni, si risolve in un nulla di fatto e così il triplice fischio decreta l'eliminazione prematura di una delle favorite e due volte finalista tra l'incredulità e lo sconforto dei "roditori". Toffees che guadagnano il secondo posto in un girone davvero tosto in cui hanno saputo rendersi protagonisti; Ratti che hanno comunque poco da imputarsi stasera, il grosso rimpianto per loro resta il risultato dello scorso turno.

COLPITI DA MCKINLEY
2 - Chiumento Jacopo
1 - Marcolongo Alberto
1 - Serafini Mattia

BABY SHARK
1 - Marcolin Marco
1 - Schiavon Dario

Lontano dai riflettori e senza alcuna pubblicità si gioca il recupero della gara parzialmente saltata per maltempo durante la settimana. Gara a porte chiuse dunque, ma senza nessun intento punitivo. Si riparte dal 13esimo del primo tempo con i "Pesciolini" in vantaggio di uno a zero e con una rosa ben più nutrita dei "fantozzari", che si presentano in quattro contati.
Come questo girone ci ha insegnato, giocare in quattro funziona...infatti con una regolarità impressionante i ragazzi sponsorizzati da un'impresa di Onoranze Funebri vanno a palo per una, due, tre, quattro volte lasciando esterrefatti gli avversari che, pur facendo giare gli uomini a disposizione, non riescono a riprendere il pallino del gioco. Ovviamente sul finire della gara, l'esiguità dell'organico dei "becchini", si fa sentire ed i bambini (proprietari dello squalo) riescono ad accorciare le distanze... ma è tutto inutile perché arriva anche il triplice fischio del direttore di gara. I colpiti da McKinley festeggiano il passaggio del turno, mentre i BABY SHARK si giocheranno il tutto per tutto con gli Ineluttabili, che accidenti a loro sono in quattro, ed i Baby Shark iniziano già a toccarsi, un po' come facevano quando ogniqualvolta vedevano la maglia "Impresa Onoranze Funebri Pace"

SNIPERS
3 - Barison Alessandro
1 - Favalli Alberto
1 - Vendramin Enrico

COLPITI DA MCKINLEY
3 - Gusso Davide
2 - Martini Riccardo
1 - Serafini Mattia

La seconda partita di venerdì vede affrontarsi i Colpiti da McKinley contro la testa di serie del girone. Si parte a ritmi bassi, probabilmente complice il fatto che, per entrambe le squadre, una sconfitta varrebbe l’eliminazione da torneo; ma dal momento in cui i “fantozziani” decidono di colpire, la partita diventa piacevole e a fine primo tempo si è 2-1 per i “cecchini” con tante occasioni sprecate da una parte e dall’altra. Nel secondo tempo succede di tutto, i MK si portano sul 2-4 trovando una serie di pali dietro l’altra, ma gli Snipers non si scompongono e riescono a portarsi sul 5-4 a 2 minuti dalla fine. Sembra finita ma all’ultima azione la riprende il capitano della squadra sponsorizzata da Onoranze Funebri. Ai supplementari è ancora il capitano del “fantozziani” a colpire dopo una azione in velocità. Finisce quindi 5-6 per il MK che passano il girone (o primi o secondi, bisogna capire quello che succederà nell’ultima partita), mentre per gli Snipers il torneo finisce qui con amarezza, il passaggio del turno era sicuramente alla loro portata.

I POETI
2 - Calore Edoardo
4 - Cianfarani Daniele
1 - Clara Alexander
2 - Rossetto Andrea

ATLETICO PERNIENTE
1 - Cappotto Roberto
6 - Durante Rocco
2 - Martin Mattia
2 - Naso Giovanni
1 - Tuzio Giuseppe

Grande spettacolo nell'attesissima sfida tra Poeti e Atletico Perniente; a spuntarla sono questi ultimi, al termine di un match destinato a entrare negli annali del torneo e che ha registrato un numero di pali tra i più alti della storia recente. I primi minuti dell'incontro sono favorevoli agli Atletico, che si portano sul 3-1; da qui in poi un susseguirsi emozionante di parziali, rimonte e ribaltoni: in men che non si dica i Poeti recuperano e scavalcano gli avversari andando a condurre per 5-3, gli Atletico non demordono e rispondono colpo su colpo a ogni iniziativa avversaria. Si va quindi negli spogliatoi già con il discreto bottino di 13 pali totali messi a referto, con i Poeti che conducono per 7-6. Nella ripresa il copione non cambia, le due compagini continuano ad attaccare senza perdere un colpo; la svolta arriva sul risultato di 8-8: gli Atletico Perniente incappano nel palo del vantaggio e nei Poeti comincia ad instillarsi un senso di stanchezza, perdono lucidità davanti e concedono agli avversari l'allungo decisivo, che permette loro di mettere le mani sul match e portare a casa una qualificazione agli spareggi a dir poco sudata. Sconfitta poco amara comunque per i Poeti, sicuri del ripescaggio: il loro cammino nel torneo non è ancora giunto al termine.

MEZZE PINTE BEVERINE
1 - Agostini Andrea

CHIU' PALO PER TUTTI
1 - Baldina Gianluca
1 - Grattarola Luca
2 - Paccagnella Matteo
1 - Ponchia Matteo
2 - Schiavon Stefano

Nulla da fare per le Mezze Pinte Beverine, costrette a soccombere ad un avversario troppo superiore che fin dalle prime battute ha assediato la loro area di rigore. I Chiù Palo infatti partono subito forte, segnando già dopo pochi secondi dal fischio d'inizio. I 2 pali successivi mettono già la partita in discesa per i "voltabarozzini", le Mezze Pinte non hanno energie sufficienti per rispondere e rendersi pericolose. Prima dell'intervallo il vantaggio aumenta ancora, si va a riposo sul 5-0 e il secondo tempo diventa così solo una formalità da sbrigare; c'è spazio ancora per altri due pali in favore dei Chiù Palo, le "birre" ormai senza pressioni riescono a siglare il palo della bandiera nell'esultanza più sfrenata. Mezze Pinte che salutano quindi il torneo comunque a testa alta, nel momento clou hanno pagato la tensione e il lieve calo di forma dei loro elementi migliori. Chiù Palo per tutti che volano invece agli spareggi come una delle squadre più attrezzate per accedere alla fase successiva.

GIO CARIOCA
2 - Bertotti Federico
1 - Bettella Nicolò
3 - Carrossa Diego
1 - Decina Riccardo
2 - Mbida Jean
1 - Peruzzo Gianluca

SVINCOLATI
3 - Ceroni Leonardo
1 - Curci Andrea
3 - Ibrahim Sodiq

Pioggia di pali in uno degli incontri più attesi del terzo turno tra i Gio Carioca e gli Svincolati in cerca di conferme dopo aver vinto il turno precedente. Ritmi altissimi fin da subito, le due squadre non si risparmiano ma sono i "brasiliani" a sfruttare meglio le loro occasioni, portandosi in poco tempo sul 3-0. Gli avversari, per niente scoraggiati, continuano a spingere e in men che non si dica accorciano sul 3-2; un bel palo vale ai "brasiliani" un nuovo allungo, poi in rapida successioni ecco altre due marcature che fissano il risultato sul 6-2. Partita chiusa? Per nulla. I "senza squadra" segnano di nuovo poco prima dell'intervallo, e non hanno alcuna intenzione di arrendersi. La seconda frazione parte con un'altra staffetta, i Gio Carioca segnano altri due pali, gli avversari accorciano: 8-4 e ancora quasi un intero tempo da giocare. Nei minuti successivi i "brasiliani" paiono vibrare il colpo definitivo, centrando il montante avversario altre due volte e portandosi sul rassicurante risultato di 10-4. Gli Svincolati però, incassato il colpo, ripartono al contrattacco e mettono paura ai campioni uscenti con una serie di pali che li riportano in carreggiata a sole 3 marcature di distacco. Sfortunatamente per loro non c'è più tempo, questa sfida eterna giunge alla sua conclusione con il tabellino che recita 10-7 in favore dei Gio Carioca che fanno così en-plein e, dopo aver confermato il loro status di favorita, dovranno aspettare gli altri risultati per capire se dovranno affrontare o meno gli spareggi. Svincolati, le cui speranze sono legate a un filo, che dovranno anch'essi guardare alle prossime partite per conoscere il loro destino.

SCAINARI
1 - Borella Fulvio
2 - Rizzo Davide
3 - Volpin Nicolo'
1 - Zaka Ervis

PALO VINTAGE
2 - Bellò Federico

Gli Scainari dimostrano ancora come il girone A vada loro stretto, sbarazzandosi tutto sommato con facilità dei Palo Vintage, squadra assolutamente di grande esperienza e qualità. La prima frazione risulta combattuta e giocata ad armi pari, gli Scainari faticano ad inquadrare l'avversario e chiudono solamente sul 2-1 all'intervallo. Nella seconda frazione la musica cambia, gli Scainari aumentano i giri e cominciano ad esprimere un gioco più fluido, che li porta a segnare altri 5 pali, alcuni anche di pregevole fattura. I Palo Vintage provano a restare attaccati al match fino all'ultimo, ma il nervosismo e la pressione non premiano le loro comunque numerose conclusioni verso il palo avversario. Alla fine il verdetto impietoso per loro è un 7-2 che proietta gli Scainari già agli spareggi e lascia ancora tutto aperto per quanto riguarda l'altro posto disponibile.

CLASSIC ROCK
1 - Lazzarato Giuseppe
1 - Martinello Giorgio

PALOBELLI
1 - Bortolami Francesco
3 - Tonzig Francesco

I Palobelli, stasera al completo, riscattano la brutta sconfitta dell'esordio aggiundicandosi l'incontro con i Classic Rock, valevole per il secondo turno del girone A. Fin dalle prime battute si capisce che la musica sarà diversa rispetto alla loro prima uscita: i Palobelli infatti giocano con sicurezza, facendo bene entrambe le fasi e imbrigliando gli avversari. Il primo tempo si chiude sul 2-0 in loro favore, nella ripresa gli equilibri non cambiano: sono ancora i bianchi i protagonisti del match, capaci di allungare il vantaggio sugli avversari portandosi sul 4-0. E' a questo punto che i Classic Rock hanno il classico moto d'orgoglio: pian piano riescono a prendere le misure agli avversari, riuscendo a neutralizzare le loro azioni offensive e al contempo rendendosi pericolosi davanti. Il loro sforzo produce due pali, ma non bastano a riaprire il match che si chiude quindi sul 4-2. Palobelli che con questa vittoria volano davanti ai Classic Rock nel girone in attesa dell'ultimo, decisivo, turno.

SNIPERS
1 - Barison Alessandro
1 - Fungenzi Matteo

GLI INELUTTABILI
1 - De Sisti Leonardo
2 - Miotto Leopoldo

TITOHUNGA 2.0
4 - Camporese Mattia
2 - Dallavalle Paolo
2 - Nordio Federico
1 - Tosato Leonardo
1 - Volpato Riccardo

PATATINAIKOS
1 - Antoniadis Alessandro
1 - Squizzato Alessandro

Partita senza storia tra Titohunga e Patatinaikos. Gli "stregoni" fanno quello che vogliono per tutto il match, chiudendo la prima frazione con 7 pali a referto e fallendone probabilmente altrettanti. Nella ripresa calano i ritmi, le "patatine" trovano il palo della bandiera mentre i Titohunga si affidano alle azioni personali dei loro giocatori che ci tengono ad entrare nel tabellino marcatori. Il risultato finale è un 10-2 perentorio, gli "stregoni" procedono come schiacciasassi verso l'ultimo turno, che si annuncia come il più interessante, rimpinguando la differenza pali a loro favore.

MALA DEL FORCE
1 - Breveglieri Andrea
1 - Colizza Gianluca
2 - Faggin Alex
1 - Gomiero Matteo
3 - Sartori Luigi
1 - Trivellato Simone

SENPRE 'MBRIAGHI SPOLPI
2 - Demiraj Erald
1 - Paluello Nicola

Questa partita non sarà commentata perchè non merita commenti.

GALACTICOS
2 - Conte Federico
2 - Fiorentin Enrico
1 - Gusso Daniele

RATTI PAULI
1 - Dainese Alessandro
3 - Faccin Tommaso
2 - Pastore Nicolò

Vittoria con brivido per i Ratti Pauli, eccezionalmente a ranghi ridotti, contro dei mai arrendevoli Galacticos, capaci di tenere in scacco gli avversari per larga parte del match. L'avvio è da sogno per i "galattici", che si portano addirittura sul 3-0 in un clima surreale, tra le facce attonite dei "roditori". I Ratti provano a ricomporsi dopo l'avvio shock, ma le loro azioni offensive sono perfettamente arginate dagli avversari, che pressano alto chiudendo ogni linea di passaggio costringendoli all'errore. Il palo del 3-1 arriva, ma sono ancora i Galacticos bravi a ristabilire le distanze e a portarsi all'intervallo con il ragguardevole vantaggio di 3 pali. La pausa senza dubbio giova ai "roditori", che hanno tempo di scrollarsi di dosso la brutta prima frazione e rientrano in campo con il coltello tra i denti, trovando da subito i due pali che valgono loro il -1. I Galacticos siglano il palo del 5-3 ma non riescono più a difendere con ordine ed efficienza, i granata continuano ad attaccare senza sosta consapevoli che non possono fallire, riuscendo così a pareggiare i conti e rimandare tutto all'overtime. L'arbitro non fa in tempo a fischiare l'inizio dei tempi supplementari che i Ratti Pauli già stanno esultando al palo della vittoria, segnato dopo pochi secondi: ora per loro sarà decisiva l'ultima gara. Galacticos che, grazie a una prestazione quasi perfetta, per poco non portano a casa una vittoria storica, ma che alla fine rimangono con un pugno di mosche. Il prossimo turno avranno bisogno di un impresa e una serie di combinazioni per poter proseguire nel torneo.

Anonimo
03.07.19

Suboku - Toffees = 6 - 1

SUBOku
1 - Marinaro Carlo
1 - Norbiato Gabriele
2 - Sijoni Edlir
1 - Varotto Luca

TOFFEES
1 - Tridello Tommaso

Vittoria importante per i SUBOku che volano in testa al girone D, confermando quanto di buono fatto vedere nella loro prima uscita; i Toffees devono arrendersi allo strapotere avversario ma anche alla tanta sfortuna. Pronti via ed è subito vantaggio Subo, poco dopo arriva anche il raddoppio al termine di una bella azione. I Toffees cominciano ad intuire quale sarà l'andazzo della gara quando falliscono clamorosamente da due passi il palo che li avrebbe portati ad accorciare sul 2-1; i SUBOku sono bravi a sfruttare poi due disattenzioni difensive delle "caramelle" per allungare sul 4-0. Un autopalo avversario in avvio di ripresa regala una speranza ai Toffees, che si riversano tutti in avanti alla ricerca di un altro palo per riaprire definitivamente la partita: rimasti scoperti dietro, sono costretti a un fallo da rigore che invece chiude i conti. Anche sul 5-1 l'offensiva delle "caramelle" non cessa ma i loro sforzi non vengono premiati, la palla sembra evitare il montante avversario di proposito e così, alla fine, sono ancora i SUBOku a trovare il palo del 6-1 finale. Toffees che dovranno quindi giocarsi il tutto per tutto nell'ultimo turno per coltivare ancora sogni di gloria, mentre i SUBOku, dopo aver fatto quasi bottino pieno contro le due squadre più toste del girone, si avviano verso l'ultima partita forti del primo posto e consapevoli di essere diventati la squadra da battere del torneo.

SCAINARI
4 - Rizzo Davide
2 - Volpi Cristian
2 - Volpin Nicolo'
2 - Zaka Ervis

PALOBELLI
-----

Una vera e propria mattanza sportiva quella andata in scena nell'ultimo turno della maratona domenicale: gli Scainari hanno ragione degli avversari addirittura per 10-0 al termine di una partita che ha veramente poco da raccontare. Troppa la superiorità dimostrata dai viola, che quest'anno possono annoverare tra le loro fila un paio di elementi, non propriamente anziani, tra i protagonisti recenti del TdP. Ciò che di più interessante emerge da questa sfida è che gli Scainari, ora favoriti numero uno a conquistare il primo posto nel girone A, potranno dare grattacapi a qualsiasi squadra incontreranno nel loro cammino dopo la qualificazione. Palobelli invece che, dopo questa scoppola, dovranno obbligatoriamente rifarsi nelle rimanenti partite del girone.

PALO VINTAGE
1 - Gobbo Tommaso
1 - Spinello Simone

CLASSIC ROCK
1 - Chillemi Francesco
2 - Lazzarato Giuseppe

La prima sfida del girone A si gioca davanti a una cornice di pubblico piuttosto folta, schierata in gran parte a favore dei Palo Vintage che si presentano per l'occasione con una divisa viola che tiene fede al loro nome. Sono proprio loro i protagonisti iniziali della gara, grazie all'intesa che ormai ha raggiunto livelli stellari mettono subito alle corde gli avversari, sfiorando più volte il palo del vantaggio. Palo che arriva solo verso la fine del primo tempo, a coronamento di una frazione votata all'attacco. Nella ripresa i Classic Rock riescono a scuotersi di dosso le esitazioni iniziali e cominciano a risultare più efficaci in zona difensiva, riversandosi immediatamente in attacco una volta recuperato il pallone: questa strategia porta i suoi frutti, difatti in men che non si dica si ritrovano a condurre per 2-1. I viola non ci stanno e, spinti dal pubblico, trovano il palo del pareggio che spedisce, per l'ennesima volta in questa maratona domenicale, la partita ai tempi supplementari. I Palo Vintage cominciano ad accusare un po' di stanchezza, i Classic Rock sembrano averne di più e alla fine riescono a spuntarla proprio loro. Partita godibile nonostante il punteggio basso, i giochi sono ancora aperti per entrambe le squadre.

BOIA L'ORSO
2 - Cusinato Alberto

ATLETICO PERNIENTE
1 - Belloni Andrea
1 - Brunoro Roberto
2 - Cantarella Giuseppe
2 - Cappotto Roberto
2 - Naso Giovanni
1 - Tuzio Giuseppe

GIO CARIOCA
1 - Mbida Jean
1 - Peruzzo Gianluca

CHIU' PALO PER TUTTI
1 - Paccagnella Matteo

Nel match clou del girone B sono i Gio Carioca a spuntarla, a discapito dei Chiu Palo per Tutti che vedono sfumare l'obiettivo di concludere a punteggio pieno e candidarsi quindi a miglior prima. La partita è equilibrata fin dalle prime battute, entrambe le squadre tengono bene il campo e, dopo un'iniziale fase di studio, sono i "brasiliani" a mettere la freccia, grazie a una bella conclusione piazzata. Il vantaggio Carioca permane fino all'intervallo, ma nella ripresa i "voltabarozzini" aumentano i giri e trovano il palo che vale loro il pareggio; sull'1-1 entrambe le squadre vogliono provare a vincere e iniziano a scoprirsi un po', ma nessuno riesce a sfruttare adeguatamente i maggiori spazi che si aprono nei pressi delle aree di rigore. Il destino vuole quindi, come i due match precedenti, che a decidere il vincitore siano i tempi supplementari: questi ultimi premiano i Gio Carioca, ormai dei veri e propri specialisti in queste situazioni, che siglano il palo della vittoria e proseguono spediti nel loro cammino verso gli ottavi di finale. Chiu Palo per tutti penalizzati dalle assenze, ma capaci di tenere testa per tutta la partita agli avversari numericamente superiori: c'è da giurare che questa battuta d'arresto li farà tornare più forti nel corso del torneo.

2 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 40

Tabellini con formazioni, marcatori e un breve commento per ogni partita del torneo

Cerca

Luglio 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 << <   > >>
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
powered by b2evolution